fbpx
Loc. Les Villes Dessus n. 9 Introd (AO) Italy
info@parc-animalier-introd.it

I nuovi nati

I nuovi nati

Vi presentiamo i nuovi nati di quest’anno

  • 2 CINGHIALI “ASTRA E AZENECA”

Alla nascita, i piccoli hanno già gli occhi aperti e sulla schiena e fianchi sono presenti delle striature fino al quarto mese di vita.

Per la prima settimana dopo il parto, la femmina di cinghiale abbandona molto raramente la tana coi cuccioli, e se lo fa ha cura di nascondere la cucciolata coprendola con frasche e foglie durante la sua assenza. Le femmine sono estremamente protettive nei confronti della propria prole e durante l’allevamento della cucciolata diventano pericolose in quanto aggrediscono qualsiasi intruso che per loro potrebbe rappresentare un pericolo.

  • 1 CAMOSCIO “FAIZER”

Il cucciolo del camoscio da piccolo viene chiamato “capretto”.

Il cucciolo passa il primo anno di vita con la madre, che si separa immediatamente dal gruppo dopo il parto, creandone uno nuovo, composto solo da femmine e dai loro piccoli e si spostano sui pascoli alpini in quanto sono in grado di offrire le risorse alimentari necessarie al dispendio energetico dovuto all’allattamento, di garantire al cucciolo un migliore apporto nutritivo e di tenerlo al sicuro dai predatori.

  • 2 CIVETTE DELLE NEVI “Tita e Banti”

La specie costruisce i nidi sul terreno, scavando una piccola fossetta.
La stagione degli amori, nel mese di maggio, porta poi la femmina a deporre dalle 2 alle 5 uova, in funzione dell’abbondanza del nutrimento disponibile; le uova sono deposte singolarmente, in genere a giorni alterni. Il periodo di cova dura 32-34 giorni e dopo la schiusa delle uova entrambi i genitori si prendono cura dei piccoli per circa 3 mesi.

  • 3 SCOIATTOLI EUROPEI “Tokyo, Stano e Tamberi”

L’accoppiamento può avvenire nel tardo inverno di febbraio-marzo ed in estate tra giugno e luglio. La femmina può avere fino a 2 gravidanze l’anno. Ciascuna figliata dà alla luce 3-4 piccoli di solito, ma possono essere partoriti anche sei piccoli. La gestazione dura 38-39 giorni. I giovani non sono autosufficienti, sono ciechi, sordi e pesano tra 10 e 15 g. Soltanto la madre si occupa di loro. Il corpo dei piccoli si ricopre di peli al ventunesimo giorno di vita, mentre acquisiscono la vista dopo tre o quattro settimane. Lo sviluppo dei denti si completa dopo 42 giorni. Il giovane scoiattolo può mangiare cibi solidi una quarantina di giorni dopo la nascita; a questo punto può lasciare il nido per procurarsi il cibo da solo, anche se la madre continuerà ad allattarlo fino allo svezzamento completo, intorno alle venti settimane.

  • 4 MARMOTTE “Patta, Jacobs, Desalu e Tortu”

Il periodo degli amori si colloca in primavera; dopo una gestazione di 40 giorni nascono generalmente da due a cinque piccoli. Essi vengono allattati dalla madre per 42 giorni e escono dalla tana, per la prima volta, solitamente agli inizi di luglio. La marmotta vive in nuclei familiari in cui il maschio tende ad accoppiarsi solo con la femmina adulta dominante.